Rosette estensimetriche per tensioni residue

Brand:

Per il metodo ASTM E387 del foro cieco

Si definiscono tensioni residue le tensioni presenti all'interno di un corpo in equilibrio meccanico e termico con l'ambiente che lo circonda. Queste tensioni sono in equilibrio tra loro e rappresentano l'insieme delle trasformazioni chimiche, fisiche e meccaniche precedentemente subite dallo stesso

Il metodo più usato per la misura delle tensioni residue nel materiale è il metodo ASTM-E387 del foro cieco. Mediante un’attrezzatura di precisione per la foratura, come il modello RS-200, viene realizzato un foro cieco al centro di una rosetta estensimetrica speciale incollata sulla struttura in esame.

Partendo dalle deformazioni lette con una centralina estensimetrica, come il modello P3, si possono calcolare le tensioni residue rilasciate.