Telemetria

Sistemi telemetrici per la trasmissione del segnale

Sistemi per la trasmissione, a corto e lungo raggio, dei dati provenienti da sensori o trasduttori. I sistemi telemetrici a corto raggio sono adatti per distanze da pochi mm a qualche centimetro. La telemetria a lungo raggio trasmette segnali su medie a grandi distanze, da qualche metro a centinaia o addirittura chilometri di distanza.

Reti wireless

Reti wireless

Telemetria a lungo raggio

Reti wireless di sensori per misure dinamiche fino a 3 kHz in banda passante (vibrazioni, shock, inclinazioni) o statiche (temperatura, umidità, ingressi analogici).

La tecnologia WSN (Wireless Sensor Networks) di BeanAir si basa su protocolli wireless IEEE 802.15.4& GSM/GPRS e garantisce elevate velocità di trasmissione in condizioni ambientali ostili. Si possono realizzare reti wireless di sensori con trasmissioni fino a distanze di 1.000 metri.

Telemetria induttiva

Telemetria induttiva

Telemetria a corto raggio

La telemetria induttiva è una tecnica di trasmissione ben consolidata e robusta, utilizzata quando la distanza di trasmissione è breve, fino a 200 mm. Un sistema telemetrico induttivo è costituito da un amplificatore posto sul rotore a cui sono collegati i sensori, un’antenna trasmittente sul rotore, una antenna ricevente (pick-up) sullo statore e un’unità di controllo ed elaborazione che fornisce i segnali in tensione ad alto livello.

Caratteristiche generali:

  • Tecnologia di trasmissione digitale PCM o analogica FM
  • Amplificazione e digitalizzazione del segnale direttamente sul rotore
  • Assenza di batteria su albero, alimentazione induttiva
  • Velocità trasmissione dati fino a 400 kHz
  • Misura del numero di giri e calcolo della potenza
  • Elevata immunità a interferenze EMC
  • Resistente ad accelerazioni fino a 120.000 g e rotazioni fino a 100.000 rpm
Radio telemetria

Radio telemetria

Telemetria a lungo raggio

La radiotelemetria viene utilizzata quando gli ambienti gravosi o le grandi distanze di lavoro creano problemi ad altre tecnologie di trasmissione.

Il segnale del sensore viene amplificato, filtrato per eliminare l'aliasing e digitalizzato a 12 bit o 16 bit (opzione). Ai dati digitali codificati viene aggiunto un codice di sicurezza (CRC) per garantire l'integrità e validità dei dati. I dati sono trasmessi via radio fino ad una distanza di 100 m (senza ostacoli) tramite modulazione FM su una frequenza portante HF di 433 MHz. Grazie al codice CRC di controllo, eventuali disturbi sulla trasmissione sono riconosciuti ed eliminati prima dell'acquisizione. Il sistema è disponibile per un 1, 2, 4,8, 16 o 32 canali di misura. Ogni canale ha un convertitore A/D, una sua alimentazione in corrente. In caso di corto circuito su un sensore, gli altri canali sono protetti. Il campo di misura e l'azzeramento sono impostati da remoto via PC.

Contatti striscianti

Contatti striscianti

per la trasmissione del segnale

I collettori rotanti a contatti striscianti (slip rings) consentono la trasmissione di segnali di livello molto basso, quali quelli da estensimetri e termocoppie, da organi rotanti. Una soluzione per la misura di coppia, deformazioni, temperature e vibrazioni su alberi, ruote, assali, alberi a camme, compressori, centrifughe, macchine agricole.

La selezione corretta del collettore dipende dal numero contatti o circuiti, dal tipo di protezione ambientale, dalla velocità di rotazione RPM e dal tipo di installazione, cioè se a fine albero o tubolare. 

Ottieni informazioni

Per maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi, compila il form di contatto.
Ti risponderemo al più presto.